Dolore e incredulità tra i familiari di Ciro Ascione, il 16enne di Arzano (Napoli) il cui corpo senza vita è stato trovato a margine dei binari poco prima della stazione di Casoria (Napoli). Un giallo in piena regola, con la Procura di Napoli Nord che pende per l’ipotesi dell’incidente o per quella più grave dell’omicidio, mentre viene escluso che possa essersi suicidato. Anche per il padre del ragazzo, Salvatore, “non è stato un suicidio: Ciro è stato lanciato dal finestrino del treno”. Anche lo zio esclude categoricamente questa ipotesi: “aveva anche una fidanzatina, ed era molto felice per questo”. Sabato pomeriggio Ciro è uscito proprio per incontrare la ragazzina: i due avevano preso appuntamento in pieno centro a Napoli, in via Toledo, e si erano poi separati verso le 20.45. Da lì Ciro ha raggiunto piazza Garibaldi, dove ha sentito telefonicamente i genitori; una telecamera lo ha ripreso proprio mentre entrava in stazione e passava davanti alla libreria Feltrinelli.

It's only fair to share...Share on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin