Il team scafatese ne manda quattro in doppia cifra. Bene anche le under Falanga e Sapienza.
Esordio positivo al PalaMangano per la Givova Ladies Scafati, che supera 69-46 una coriacea Ruggi Salerno.
La buona partenza di Ruggi sorprende un po’ le padroni di casa. E’ Scarpato a scaldare subito la mano, ma deve fare i conti con Čičić che risponde colpo su colpo (8-9). Le ospiti ci credono e si portano anche sul +4 (10-14) con Di Pace e De Feo, mentre le locali pagano anche la pessima percentuale dalla lunetta (0/4). Sul finire è Scibelli, con un canestro e una recuperata per il sottomano di Negri, a propiziare il 14 pari con cui si conclude il periodo. Nei secondi dieci giri di lancetta Salerno è ancora pericoloso con De Feo e Montani, ma Scafati cresce con il passare dei minuti. Sono una caparbia Iozzino e Falanga a spingere indietro le viaggianti (33-27), che cominciano a patire la maggiore esperienza della compagine di casa. E’ poi un 1/2 dalla lunetta di Čičić a fermare la gara sul 34-27.
Nel secondo tempo l’attacco delle viaggianti si inceppa e così la Givova Ladies può amministrare al meglio il gap accumulato. Sapienza e Čičić bucano più volte la retina avversaria e costringono di nuovo Ruggi al timeout sul 42-30. Ma la difesa di Scafati è super attenta e concede solo una tripla a Montani. Dall’altra parte ci pensano sempre un’attiva Sapienza e Falanga a scrivere il +14 (47-33). Salerno però mantiene viva la speranza prima dell’ultima sirena con Montani e Di Pace (49-37). Nella quarta frazione è subito Scibelli a chiudere i conti con il 53-37, che manda in anticipo i titoli di coda.
Ecco il commento di coach Nicola Ottaviano. “Bella prova corale, ma possiamo e dobbiamo fare di più. Comunque lo spirito di gruppo sta cominciando a salire. Inoltre un plauso alla difesa di Scibelli e ai contropiedi di Iozzino, superba in ambo i lati del campo”.
Givova Ladies Scafati-Ruggi Salerno 69-46

It's only fair to share...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn